Conciliazione

COS’E
Ai sensi del TICO (del. AEEGSI n. 209/216/R/ com), qualora il Cliente finale intenda intraprendere una procedura giudiziale nei confronti di Con Energia spa, il ricorso alla Conciliazione e relativi organismi affiliati, costituisce un passaggio obbligatorio per la risoluzione extragiudiziale delle controversie insorte nei settori energetici. Dal 1 gennaio 2017, il tentativo di Conciliazione è condizione di procedibilità per l’esercizio dell’azione giudiziaria.

La Conciliazione è un servizio gratuito per l’utente, istituito e regolamentato dall’Autorità per facilitare la risoluzione delle controversie fra il Cliente Finale e l’Operatore, grazie alla mediazione di un Conciliatore esperto, il quale ha il compito di favorire un accordo bonario fra le parti, prima di rivolgersi al giudice. L’eventuale accordo raggiunto costituisce titolo esecutivo nell’eventualità in cui una delle due parti non rispettasse quanto sottoscritto e fosse necessario adire le vie legali.

COME SI ATTIVA
Il Servizio di Conciliazione è attivabile solo dopo aver presentato reclamo scritto al proprio Operatore, la cui risposta sia considerata insoddisfacente o siano trascorsi 50 giorni dall’invio e comunque non oltre un anno dalla data di invio del reclamo stesso. La procedura è gestita esclusivamente on line, previa compilazione dell’apposito Modulo di Richiesta di attivazione della procedura di conciliazione. Il cliente finale domestico (che agisca senza delegato) può compilare il modulo anche in modalità off line (posta o fax), fermo restando lo svolgimento on line della procedura. Si ricorda infine che il servizio non è attivabile, se la stessa controversia sia già contemporaneamente gestita da altri organi paritetici o sia conclusa.

Per accedere al sistema e presentare la richiesta di attivazione occorre registrarsi nel sistema telematico del Servizio di Conciliazione e scaricare la documentazione necessaria: http://www.conciliaonline.net/concilia/default.asp?idtema=87